Enologo

Ennio Cagnazzo

Enologo della Cantina Vecchia Torre dal 1990.

Laureato nel 1986 in Scienze Agrarie all’Università degli Studi Firenze, si è specializzato nel 1990 presso l’Università degli Studi di Torino.
Nel 2009, durante la 43esima edizione di Vinitaly a Verona, ha ricevuto la medaglia di Cangrande ai Benemeriti della vitivinicoltura italiana, prestigioso riconoscimento assegnato seguendo le indicazioni degli assessorati regionali all’Agricoltura.
Oggi Ennio Cagnazzo rappresenta l’anima della cantina, non solo per gli aspetti tecnico-produttivi, ma anche per la commercializzazione dei vini.

Occhio vigile sull’innovazione come volano di crescita e sviluppo costante della realtà Vecchia Torre.

Attenzione costante e rigore nel seguire tutte le fasi produttive, dal conferimento delle uve all’imbottigliamento del prodotto finito.

Dalla stretta collaborazione col presidente Antonio Tumolo, nasce “Progetto Qualità” per la valorizzazione dei vitigni autoctoni Negroamaro e Primitivo, la cura massima delle tecniche di vinificazione, la riduzione delle rese e il giusto riconoscimento al lavoro dei soci.

I vini Cantina Vecchia Torre hanno una forte identità e un carattere deciso e rispecchiano tutta la passione e la competenza di chi li crea.