vini salentini premiati 2020

Vini salentini premiati nel 2020: Vecchia Torre stravince in Germania

Il 2020 inizia nel migliore dei modi con le tredici medaglie, dieci d’oro e tre d’argento, assegnate ai vini salentini di Cantina Vecchia Torre al Mundus Vini e al Berliner Wein Trophy, due delle più importanti competizioni enologiche del mondo. Sulla scia dei successi ottenuti lo scorso anno, la soddisfazione per questi due importanti traguardi raggiunti è tanta e ci riempie di ottimismo.

Mundus Vini 2020

Il Mundus, fondato in Germania da Meininger Verlag, ospita ogni anno oltre 11mila vini valutati da una giuria internazionale composta da enologi, viticoltori, rivenditori specializzati, sommelier e giornalisti del settore che assaggiano i vini, i vini spumanti e i vini liquorosi, nell’ambito di una degustazione a bottiglia anonima.

Delle medaglie d’oro conferite nella degustazione di fine febbraio, cinque vanno ai vini salentini Vecchia Torre.

Medaglie d’oro:

  • Vermentino IGP Salento Vecchia Torre;
  • 2014 Barocco Reale primitivo IGP Salento Vecchia Torre;
  • 2017 A Passo Lento IGP Salento Rosso Vecchia Torre;
  • 2014 Vecchia Torre DOP Leverano rosso riserva;
  • 2017 Auro primitivo di Manduria DOP.

Medaglie d’argento:

  • 2017 Negroamaro IGP Salento Vecchia Torre;
  • 2017 Roccia rosso IGP Salento Vecchia Torre;
  • 2017 Primitivo IGP Salento Vecchia Torre.

La giuria internazionale qualificata ha suddiviso come sempre i vini in concorso in base alla categoria di prodotto, alla provenienza, alla categoria di qualità e caratteristica di gusto, valutandoli secondo il metodo internazionale di 100 punti dell’Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino (OIV), riconosciuto anche dall’Unione Internazionale degli Enologi (UIOE).

Berliner Wein Trophy 2020

Il Berliner Wein Trophy, nato nel 2004, è una delle più prestigiose degustazioni di vini in Germania sotto il patrocinio di International Organisation for Vine and Wine  e  International Union of Oenologists. Per quattro giorni, i vini sono degustati da una giuria indipendente di esperti enologi, sommelier, masters of wine, commercianti specializzati, produttori di vino, giornalisti. I prodotti sono classificati secondo le regole e le linee guida dell’OIV e dell’UIOE, utilizzando il sistema di 100 punti, sotto forma di degustazione alla cieca.

Le medaglie d’oro conferite a Cantina Vecchia Torre vanno a:

  • 2014 Salice Salentino Riserva;
  • 2017 Negroamaro IGP Salento Vecchia Torre;
  • 2017 A Passo Lento IGP Salento rosso;
  • 2017 Roccia Rosso IGP Salento Vecchia Torre;
  • 2017 Primitivo IGP Salento Vecchia Torre.

Abbiamo salutato il 2019 con le prime 60 candeline di Vecchia Torre – commenta il presidente, Antonio Tumolo e iniziamo il nuovo anno con l’emozione di dodici medaglie che rappresentano un riconoscimento al lavoro quotidiano di una squadra straordinaria composta da tantissime persone. A loro, a ognuno di loro e a chi sceglie ogni giorno i nostri prodotti, dedico questo importante traguardo”.

I nostri vini – spiega l’enologo, Ennio Cagnazzosono frutto di lavoro e di ricerca costante in termini di qualità e si confermano volano di sviluppo per il Salento, sempre più protagonista sui palcoscenici internazionali”.

Leave a comment