Il bilancio del Presidente

È stato l’anno del sessantesimo anniversario della Cantina e, grazie all’affetto di chi ama i nostri vini e alla passione di un gruppo sempre affiatato, abbiamo raggiunto obbiettivi importanti.
I momenti di maggiore successo, come quelli meno positivi, sono stati dettati – come spesso accade – soprattutto dai tempi della natura, dagli eventi climatici che la caratterizzano e dalla vita in vigna, che da sempre è anima del nostro lavoro.
Ma il 2019 è stato nel complesso un anno molto intenso, che ci vede oggi più che mai proiettati verso una nuova decade, all’insegna della qualità del prodotto e dell’avanguardia nella produzione.

“Questo 2019 appena concluso lo ricorderemo come l’anno delle novità” afferma il Presidente di Cantina Vecchia Torre, Antonio Tumolo” la “famiglia” dei nostri vini si è allargata, accogliendo al suo interno una nuova etichetta che racconta tanto del nostro territorio. Auro è il primitivo di Manduria che mancava nella nostra offerta commerciale e che, già dai primi mesi di messa in commercio, ha incontrato l’apprezzamento dei nostri clienti più affezionati, ma anche di chi non conosceva la Cantina. Un’altra novità” continua “ha riguardato la ristrutturazione e l’ampliamento della bottaia, l’area della nostra Cantina destinata all’invecchiamento e alla conservazione dei vini riserva. Abbiamo ripensato la bottaia come un luogo da vivere, con cui interagire e da valorizzare in ogni suo aspetto.
L’inaugurazione dei nuovi spazi ci ha resi molto orgogliosi e ha aperto nuovi orizzonti per la Cantina, che quindi ora risulta essere ancora più ampia e accogliente per chi vorrà entrare in contatto con noi. Infine” conclude Tumolo “abbiamo per la prima volta organizzato un evento di interesse e valore nazionale presso la nostra Cantina: in occasione dell’inaugurazione della nuova bottaia, ma soprattutto per celebrare i primi sessant’anni di Vecchia Torre, abbiamo ospitato a Leverano l’On. Bellanova, Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, oltre alle più importanti cariche politiche e personalità del settore vitivinicolo locale. Un evento che ci ha riempito di gioia e che ci ha resi consapevoli fino in fondo dell’immenso valore rappresentato dalle persone che, in questi sessant’anni, hanno reso grande e rinomata la Cantina Vecchia Torre”.

Siamo orgogliosi dei traguardi raggiunti e grati a chi in questi anni ci ha scelto, affezionandosi alla Cantina come a un luogo del cuore.
Iniziamo l’anno nuovo con un entusiasmo rinnovato, convinti che il meglio debba ancora venire…

Leave a comment