Chardonnay

Il significato del nome di questo vitigno è connesso alla precocità di maturazione delle uve.

Il significato del nome di questo vitigno è connesso alla precocità di maturazione delle uve. È simile allo Zinfandel californiano e la sua terra di origine è ancora ignota, anche se secondo alcuni sarebbe da identificare con l’Illiria.

Il Primitivo rappresenta uno dei più importanti vitigni tipici del territorio pugliese e nel comprensorio di Manduria (TA) è previsto nel disciplinare dalla DOP Primitivo di Manduria e della recente DOCG Primitivo di Manduria Dolce Naturale.

Il vitigno è di media vigoria, con produzione media e incostante. Un aspetto molto importante consiste nell’utilizzo delle uve al giusto punto di maturazione e con buona acidità, che permettano di realizzare vini dal colore intenso e dai profumi fruttati, complessi e persistenti. Oltre ad essere vitigno unico delle DOP e DOCG sopracitate, il Primitivo partecipa alla produzione di altri vini DOP: Gioia del Colle, Aleatico di Puglia, Salice Salentino.

Anche il nostro Salento è una zona vocata alla produzione del Primitivo IGP Salento, dove è stato riscoperto nonostante per un periodo gli siano stati preferiti altri vitigni, per alcune sue peculiari caratteristiche come l’incostanza nella produzione e la delicatezza nel periodo precedente alla raccolta, dovuto alla sua buccia particolarmente sottile.